Ascolta Radio DARA

Ascolta RADIO DARA

Ultime News

APPROVATO DECRETO IMU

Fonte
venerdì 17 maggio 2013
APPROVATO DECRETO IMU Da fonti del governo si viene a sapere che  il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto sul congelamento della rata Imu di giugno sulla prima casa e sul rifinanziamento della Cassa Integrazione in deroga.  

Come primo intervento viene sospesa la rata Imu che le famiglie dovevano pagare e non dovranno più pagare a giugno", ha detto Letta al termine del cdm. Ci sarà "tempo fino a 31 agosto, entro il quale - ha aggiunto - governo e maggioranza faranno la riforma dell'Imu".

 La prima rata Imu sulla prima casa viene sospesa fino al 16 settembre. Nessuna sospensione per gli immobili di pregio, invece lo stop riguarderebbe i terreni agricoli. È quanto prevede la il decreto sull'Imu appena licenziato dal Consiglio dei ministri. È prevista, comunque, anche una clausola di salvaguardia: il governo farà riforma entro 31 agosto o si pagherà il 16 settembre.

La sospensione del pagamento riguarderà la prima casa con le relative pertinenze (garage, cantine, ecc.) escluse le ville, i castelli, e gli immobili signorili e di pregio. Non si verserà la rata di giugno neanche per gli immobili residenziali concessi a famiglie a basso reddito utilizzati come abitazioni principali, gli alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (Iacp) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica con le stesse finalità degli Iacp.

La riforma complessiva della tassazione sulla casa, si legge nell'articolo 2 del decreto che contiene una clausola di salvaguardia, "dovrà essere attuata nel rispetto degli obiettivi programmatici indicati nel Documento di economia e finanza 2013 come risultante dalle relative risoluzioni parlamentari e, in ogni caso, in coerenza con gli impegni assunti dall'Italia in ambito europeo. In caso di mancata riforma entro la data del 31 agosto 2013 continua ad applicarsi la disciplina vigente e il termine di versamento della prima rata dell'imposta municipale propria degli immobili è differito al 16 settembre".

Dentro il testo c'é un'attenzione molto forte alle imprese perché si indica fra le priorità" della riforma dell'Imu "la previsione di forme di deducibilità dell'imposta pagata sugli immobili" per attività produttive.

 Il Cdm sposta dal 31 luglio al 31 dicembre la scadenza dei contratti per i precari della P.a.: lo ha annunciato Letta, al termine del Cdm.

Nel decreto varato oggi ci sono "passaggi molto importanti, come la norma che fa ripartire la logica dei contratti di solidarietà, altro strumento importante per venire incontro a lavoratori e imprese".

 Sulle coperture per la sospensione dell'Imu "i comuni sono stati messi in salvaguardia per la rata di giugno e in una logica che rispetta le aliquote messe dai vari comuni".

"Vogliamo tenere i conti a posto e riteniamo che tenere i conti a posto" sia la base per rilanciare la crescita.

 Letta aggiunge che "Sono fiducioso che l'Ue coglierà gli sforzi che l'Italia sta facendo per rimanere virtuosa". Il decreto varato oggi "ci da 100 giorni di tempo per articolare la riforma dell'Imu che è fondamentale perché c'é bisogno di fiducia e di calo della pressione fiscale".

 
 
Condividi su
Partners