Ascolta Radio DARA

Ascolta RADIO DARA

Ultime News

Errori da evitare quando scatti foto con lo smartphone

giovedì 15 giugno 2017
Errori da evitare quando scatti foto con lo smartphoneFare delle foto di qualità con lo smartphone non è semplice ed è facile cadere in errori banali. Ecco alcuni consigli da seguire per scattare immagini perfette.

Le foto con lo smartphone ormai sono sempre più di moda, esistono anche dei concorsi dedicati. Senza considerare i social (Instagram su tutti) che permettono agli appassionati di foto di guadagnare o di diventare degli influencer.

Iniziamo subito con il dire che negli smartphone di ultima generazione le fotocamere sono mediamente buone. Certo, spesso e volentieri, alcune hanno bisogno di un fotografo esperto per rendere al meglio. Per fortuna, però, molte delle regolazioni e degli accorgimenti che possono migliorare la qualità dello scatto di una foto sono facilmente applicabili da tutti. Anche dagli utenti che hanno meno dimestichezza con la fotografia e con la tecnologia.
Prima di realizzare delle belle foto servirà un po’ di pratica.
Ecco gli errori più comuni che commettiamo quando scattiamo con il telefono.

Pulire la fotocamera
Un errore molto comune è quello di non pulire la fotocamera, specie quella posteriore del telefono. Consideriamo che la maggior parte di noi, a casa, in viaggio o in ufficio, tiene il telefono con la fotocamera posteriore poggiata su scrivanie e mobili che spesso e volentieri non sono pulitissimi, senza considerare i pelucchi che possono fermarsi sulla lente quando inseriamo il telefono nei pantaloni o nello zaino. Una lente sporca o un po’ unta presenterà delle foto più scure e con leggere sfocature. È buona abitudine pulire spesso la fotocamera con un panno in microfibra.

Comando veloce
Spesso e volentieri in fotografia il tempismo è tutto. Riuscire a cogliere l’attimo fuggente fa la differenza tra una bella foto e una foto emozionante. Perché allora perdere tempo a sbloccare il telefono, cercare l’icona telecamera e poi selezionarla? Ogni telefono ha un suo comando veloce per aprire con un solo tocco la fotocamera. Negli ultimi telefoni spesso basta cliccare sul pulsante del sensore per le impronte digitali per aprirla. Su altri basta tenere premuti i tasti del volume. Queste sono tutte azioni che nelle impostazioni possiamo personalizzare a nostro piacimento.

Controlliamo le impostazioni avanzate
La maggior parte degli utenti quando vuole scattare una foto apre la fotocamera e scatta. Ma non sempre l’immagine scattata è perfetta. Quindi dobbiamo perdiamo un po’ di tempo ad analizzare le impostazioni avanzate della fotocamera. Sicuramente dovremo cambiare le impostazioni in base ai vari contesti dove dobbiamo scattare la foto. E niente paura se non abbiamo nessuna conoscenza del mondo della fotografia. Nella maggior parte delle impostazioni non c’è bisogno di gestire niente manualmente. Ogni azione ha un nome intuitivo che richiama alle condizioni di scatto.

Attenzione ai filtri
Con l’avvento di Instagram i filtri sono stati per molti la salvezza. Una salvezza effimera però. Oltre al famoso social esistono tutta una serie di applicazioni che lavorano sulla fotocamera per applicare dei filtri durante lo scatto. E molti telefoni hanno dei filtri impostati dai produttori. Questi filtri se non abbiamo alcuna conoscenza della fotografia possono addirittura peggiorare il nostro scatto e soprattutto lo rendono finto. Il consiglio è quello di usare della app solo di post-produzione e non quelle che lavorano direttamente sul primo scatto. Un buon esempio può essere PicsArt.

La regola dei terzi
La regola dei terzi è, appunto, una regola empirica che si dovrebbe sempre seguire prima di scattare una foto. Stando a quanto dice questa regola è fondamentalmente dividere lo schermo in 9 griglie, tutte uguali. A questo punto l’oggetto o il soggetto va posizionato nel punto di intersezione tra due linee della griglia. Alla fine si tratta di una regola molto facile da applicare ma che darà una svolta alla qualità e alla dinamicità delle vostre fotografie.

Consiglio per i selfie
Siete degli amanti dei selfie? Bene, allora questo consiglio è per voi. Solitamente la maggior parte delle persone fa degli autoscatti premendo il bottone centrale della fotocamera. Questo non è sbagliato ma crea delle foto della vostra faccia accompagnate dal vostro braccio. Per dare più slancio al vostro viso e alla vostra figura il consiglio è quello di scattare usando i tasti del volume dello smartphone. Ma c’è anche un altro trucco. Inseriamo le cuffie e poi scattiamo usando il tasto del volume presente negli auricolari.

Modalità HDR
Per ridare luce e qualità alle vostre foto potreste pensare di iniziare a scattare in modalità HDR. Questa tecnica non è consigliata in tutte le condizioni di luce, ma in ambienti poco luminosi o un po’ bui può fare una grossa differenza. Alcune fotocamera dei telefoni presentano questa modalità di default, mentre altre proprio non la possiedono, specie nei modelli più datati. Niente paura però, su Play Store e App Store esistono diverse applicazioni per simulare l’effetto HDR sul vostro smartphone.

Attenzione al flash
C’è poca luce, uso il flash. Sbagliato. Molti di noi tendono a usare a sproposito il flash in base alle scarse condizioni di luminosità della scena da immortalare. Attenzione però, perché il flash nella maggior parte dei casi rovinerà la qualità delle vostre foto. Va detto che la tecnologia in questo campo si è evoluta molto e ora sugli smartphone è presente un doppio flash LED, ma ancora non è abbastanza per consigliarne a prescindere l’uso. Senza considerare lo sgradevole effetto occhi rossi sui soggetti.

(Fonte: Libero)
Condividi su
Partners