Ascolta Radio DARA

Ascolta RADIO DARA

Ultime News

Futsal Brindisi: Brindisi fuori agli ottavi di Coppa Italia

venerdì 7 dicembre 2018
Futsal Brindisi: Brindisi fuori agli ottavi di Coppa ItaliaDopo il successo con quattro reti di vantaggio nella gara di andata, i brindisini si fanno prima rimontare e poi beffare a 5 secondi dalla fine del secondo tempo supplementare.

Seconda edizione delle Final Eight consecutiva senza i biancoazzurri. La nuova formula, partita dallo scorso campionato, resta indigesta ai colori brindisini. E pensare che per volere della Federazione, questa edizione si giocherà con molta probabilità in terra brindisina. Che beffa per i ragazzi di mr Di Serio.
Partita bella ed entusiasmante, giocata a viso aperto da entrambi le compagini. Castellanesi determinati a riaprire le sorti della qualificazione e brindisini attenti e frizzanti nella manovra di contrasto, con Caselli che in più occasioni a fallito, grazie ad una solita e superba prova dell’estremo difensore L’Abbate, il goal che probabilmente avrebbe chiuso definitivamente le sorti dell’incontro.
Il primo tempo si chiude con i padroni di casa in vantaggio di un goal. Al 11° minuto con Mezzapesa al quale risponde un minuto più tardi Cava. Sul finire del tempo, Mastrangelo trova la rete del vantaggio, con un fulmineo contropiede. Tutto sembra far presagire che anche la seconda frazione sia all’insegna dell’equilibrio, tutto sommato una sola rete di vantaggio, per i castellanesi, non costituisce una condizione favorevole al recupero del gap realizzativo maturato nella gara di andata e conseguente passaggio del turno.
Al 2° minuto Mastrangelo, sguscia sulla linea di fondo alla marcatura di Spagnolo che con un fallo di frustrazione, lo trattiene per un braccio. Rigore che lo stesso Mastrangelo trasforma e porta a tre le marcature per la sua squadra. Nonostante tutto gli ospiti sono ancora in palla e continuano a contenere la verve agonistica dei padroni di casa, con un’attenta gestione del tempo e ripartendo, di tanto in tanto in velocità. Al 10° Cava, posizionato sulla linea di porta, devia con il tacco di quel poco che basta per realizzare, un gran tiro rasoterra dalla distanza di Spagnolo. Questo momentaneo 3 a 2 per il Trulli e Grotte, avrebbe potuto segnare la rassegnazione dei padroni di casa che invece, raccolgono tutte le loro forze e danno il via alla vera e propria rimonta. Infatti, qualche secondo più tardi, sempre al 10° minuto, Lacatena, rivelatosi in seguito l’eroe di giornata, segna il 4 a 2, ringalluzzendo i suoi facendo accusare un colpo di sbandamento agli ospiti.
Il gioco ragionato di Perseo, con gli inserimenti in velocità di Conte e Romano, mettono un po’ di pressione alla retroguardia castellanese, tanto che L’abbate deve alzare la sua attenzione e con un pizzico di fortuna, intervenire a tu per tu con Caselli, pescato in solitaria davanti alla difesa. Al 14° minuto, L’abbate neutralizza un tiro ravvicinato di Cava e riapre velocemente il gioco, lanciando dalla parte opposta, sulla linea di porta si crea una concentrazione di giocatori e alla fine, nella confusione la palla, toccata da Lemonache, schizza in rete. 5 a 2 per il Trulli e Grotte. I ragazzi di mr Di Serio, non si abbattono e in virtù della situazione falli, nettamente a loro vantaggio, attaccano gli avversari per costringerli a commettere il sesto fallo, che consentirebbe loro di calciare dal dischetto. In effetti, il 6° fallo arriva al 17° minuto. S’incarica della battuta Caselli, ma un attento L’abbate para, negandogli la gioia del Goal. A questo punto i ragazzi guidati dal dirigente Terrafina, poiché mr Cisternino era assente, decidono di dare fondo alle loro risorse e tentare il tutto per tutto. Solo un goal divide i castellanesi dal recupero totale dello svantaggio. Al 19° minuto si concretizza la rimonta per mano, o per meglio dire, per piede di Mastrangelo. 6 a 2, recuperati i 4 goal di svantaggio e perfetta parità fino alla fine del tempo regolamentare.
I primi cinque minuti del primo tempo supplementare scorrono velocemente senza troppe emozioni. I secondi cinque minuti, offrono due azioni di rilievo dei brindisini, magicamente bloccati da L’abbate e un’azione dei padroni di casa, quando mancavano solo 5 secondi al suono della sirena, che regalano la partecipazione alla Final Eight di Coppa italia.
Romano tenta di sorprendere l’estremo difensore castellanese che blocca la sfera e rilancia con le mani nella metà campo brindisina, dove Caselli cerca di controllare e spizzica la palla di testa, la stessa finisce sui piedi di Lacatena che da distanza ravvicinata fulmina De Carlo. Finisce con i festeggiamenti dei locali e lo sconforto degli ospiti. Complimenti ai ragazzi del Trulli e Grotte che hanno creduto fino in fondo, rafforzando ancora di più la tesi che nulla è scontato e tutte le partite vanno giocate fino all’ultimo secondo.
Un’eliminazione che va archiviata in fretta poiché già questo sabato i biancoazzurri dovranno tornare in campo ospitando al "Da Vinci" l'Audace Monopoli nell'ultima giornata del girone di andata di C1. Sarà anche la prima di due gare consecutive casalinghe poiché una settimana dopo toccherà al San Ferdinando 1942 far visita ai brindisini nell'ambito della prima di ritorno.
 
Condividi su
Partners