Ascolta Radio DARA

Ascolta RADIO DARA

Ultime News

Il Brindisi si aggiudica il derby contro il Manfredonia, riprendendo nuovamente la corsa ai play-off: finisce 3-1

domenica 23 marzo 2014
Il Brindisi si aggiudica il derby contro il Manfredonia, riprendendo nuovamente la corsa ai play-off: finisce 3-1 Una doppietta di Gambino e un gol da manuale di Pellecchia, stendono i sipontini. Sull'altra sponda, stupenda la marcatura dell'ex Foggia La Porta.

BRINDISI- Un Brindisi tutto cuore, vince e convince, aggiudicandosi pienamente il derby contro il Manfredonia. Una vera e propria iniezione di fiducia per i tifosi brindisini, i quali sono anche intervenuti durante la consueta rifinitura del sabato, per caricare nuovamente la squadra. Finisce dunque 3-1 allo Stadio "Franco Fanuzzi" di Brindisi, che quest'oggi ha riservato un match praticamente a senso unico per la formazione di casa. Mister Chiricallo ritrova Troiano, dopo un infortunio che lo ha costretto a restare fermo per molto tempo, mentre fa esordire sul rettangolo di gioco l'ex Chievo Verona Kamano. Il tecnico brindisino, però deve fare a meno di Loiodice e Pollidori, entrambi squalificati. Per i padroni di casa quindi abbiamo: Peschechera, Lorito, Vetrugno, Troiano, Cacace, Sicignano, Fella, Kamano, Gambino, Ancora e Pellecchia. Il Manfredonia risponde invece con: De Gennaro, Palumbo, Esposito, D’Ambrosio, Corbo, Rapino, Todaro, Romito, De Rita, La Porta, Gentile. Arbitra Volpi di Arezzo coadiuvato da Ditto e Ieracitano di Reggio Calabria. La cronaca si apre al 7' minuto di gioco, con una volée di Ancora, il quale spedisce la sfera sulla trasversale. Al 14' Pellecchia effettua un lob per Gambino che conclude, esaltando i pronti riflessi di De Gennaro. Al 30' bomba di Kamano, che si spegne sul fondo. Al 32' Pellecchia da calcio piazzato, non riesce ad inquadrare il bersaglio nemico. Al 43' c'è una bellissima manovra corale dei biancazzurri, con Cacace che serve Ancora, il quale appoggia la sfera per Gambino, che a tu per tu con De Gennaro spara incredibilmente fuori. Al 46' cannonata di Kamano, che lambisce di poco il montante. I padroni di casa concludono così la prima frazione di gioco, sotto i fischi del proprio pubblico. Nella ripresa però il Brindisi è più cinico, infatti al 5' passa in vantaggio. Gran lavoro di Pellecchia, che mette in difficoltà un difensore del Manfredonia con varie finte, per poi innescare un tiro imparabile alla destra dell'estremo sipontino De Gennaro. Sinistro perfetto, che manda in estasi il pubblico del Fanuzzi. Passano solo 4 giri di lancette, e il Manfredonia rimane in 10 uomini, in seguito all'espulsione di Corbo, reo di aver commesso un fallo su Gambino. Sul conseguente calcio di punizione, Pellecchia spedisce di poco al lato. Al 17' arriva anche il raddoppio per i padroni di casa: appoggio in velocità di Ancora per Gambino, che in scivolata griffa il 2-0. Al 27' c'è un tiro di Lorito, che impegna severamente il numero uno ospite, bravo nella circostanza a respingere prontamente la sfera. Al 28' Gambino viene atterrato irregolarmente in area da un difensore sipontino: per l'arbitro è calcio di rigore. Dagli undici metri si porta il medesimo attaccante brindisino, che spedisce la sfera dalla parte opposta, rispetto a quella in cui si era lanciato De Gennaro. Al 35' giunge il gol della bandiera per gli ospiti: La Porta- ex Foggia- conclude potentemente da posizione decentrata, battendo Peschechera. Una rete, che rende meno amara la domenica dei sipontini. Al 45' c'è l'ultima emozione per i biancazzurri, che potrebbero anche quadruplicare i conti: botta di Gambino, respinta prontamente da De Gennaro. Termina così il derby tra Manfredonia e Brindisi. Un match che ha riacceso la corsa agli spareggi-vittoria per gli adriatici, i quali spinti dal patron Antonio Flora e da tutti i supporters brindisini, devono arrivare in tutti i modi possibili e immaginabili nella griglia play-off. Storia completamente diversa per il Manfredonia, che rispetto al Brindisi, deve provare a salvarsi. Intanto le due squadre attualmente allenate da Mister Marcello Chiricallo e dal tecnico Franco Cinque, dovranno preparare per bene la prossima giornata di campionato, in cui entrambe si scontreranno rispettivamente contro Mariano Keller e San Severo.

Samuele Avantaggiato
Condividi su
Partners