Ascolta Radio DARA

Ascolta RADIO DARA

Ultime News

Il finocchio per dimagrire e depurarsi

martedì 12 settembre 2017
Il finocchio per dimagrire e depurarsiQuando ci si sente appesantiti, spesso dipende dal gonfiore e dalla ritenzione di liquidi nei tessuti, che può causare un aumento di peso di addirittura due chili. Questa ritenzione è spesso causata da una eccessiva assunzione di zuccheri e sale, non soltanto quelli che si aggiungono quotidianamente ai cibi e alle bevande, ma anche quelli già contenuti naturalmente negli alimenti.

Per smaltire in poco tempo l’eccesso di calorie incamerato nelle ultime settimane, è molto efficace una dieta a base di finocchio, che aiuta a tenere il peso sotto controllo, perché poverissimo di calorie (solo 9 ogni 100 gr) e ricco di fibre. Inoltre, aiuta ad assorbire i gas intestinali e riduce la tensione intestinale causata dal gonfiore, libera l’organismo dalle scorie in eccesso così la pancia si appiattisce e si sgonfia.

Le fibre contenute nel finocchio sono per la maggior parte fibre insolubili, che aiutano l’intestino pigro e ostacolano l’accumulo di tossine. Contiene anche fibre solubili, che saziano velocemente e rallentano l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri. Il finocchio è inoltre un’ottima fonte di potassio, utile per regolarizzare la pressione sanguigna e per combattere la stanchezza psicologica e muscolare.

Non è da trascurare il contenuto di vitamina C, soprattutto nei finocchi crudi, da mangiare in insalata o in pinzimonio: quelli più tondi, più carnosi e teneri, si possono gustare anche senza l’aggiunta di condimenti perché sono buonissimi e saporiti, ottimi come spezza-fame.

La dieta a base di finocchio è di circa 1300 calorie giornaliere, ha proprietà depurative e sgonfia la pancia. Punta sul finocchio come alimento principale. E’ essenziale bere molta acqua lontano dai pasti e bere tisane ai semi di finocchio o infusi depuranti e antigonfiore. A pranzo e cena si devono assumere sempre almeno 100-150 gr. di finocchi, cotti (lessati, in umido o sotto forma di crema) o crudi (in insalata o in pinzimonio). Per gli spuntini spezza-fame si devono assumere finocchi crudi al mattino e un centrifugato di finocchi nel pomeriggio.

Come sempre, prima di effettuare una dieta è bene consultare il proprio medico. Inoltre, è consigliabile non prolungare a lungo tale regime alimentare, ma limitarlo a un tempo breve prestabilito di massimo tre o quattro settimane. Se si ha la dovuta costanza, si possono arrivare a perdere anche due chili in due settimane. 
Condividi su
Partners