Ascolta Radio DARA

Ascolta RADIO DARA

Ultime News

Il parcheggio presso l'aeroporto di Brindisi costa più del viaggio in aereo

Fonte
martedì 8 settembre 2015
Il parcheggio presso l'aeroporto di Brindisi costa più del viaggio in aereo Mentre l’Aeroporto del Salento registra dati sempre più confortanti sul fronte del traffico passeggeri, 1.296.410 al 31 Luglio, con un + 4,3% rispetto al primo semestre 2014, lo stesso non si può dire sul fronte dei servizi offerti ai passeggeri alle prese con costi proibitivi se rapportati a quelli sostenuti per la percorrenza delle tratte anche internazionali. Può accadere, infatti, che per raggiungere una capitale europea si possano spendere, tra andata e ritorno, poche decine di euro o comunque importi ben al di sotto di quelli richiesti ad esempio per poter parcheggiare la propria auto. Una soluzione poteva essere rappresentata dal Parcheggio Low Cost gestito dalla società Saba. In effetti, fermo restando la disponibilità di posti, i prezzi praticati sono più competitivi rispetto alle zone di sosta immediatamente a ridosso della aerostazione, 3,50 euro la tariffa pubblicizzata, fino a due ore gratis dalla seconda alle 24 ore di sosta 3,50 e a seguire lo stesso importo al giorno o frazione. La ridotta disponibilità di stalli, 266 di cui 3 per disabili, induce molti cittadini ad effettuare la prenotazione on line direttamente sul sito e qui scatta la sorpresa in quanto una volta fissate le date di partenza e rientro l’importo di pagamento richiesto non corrisponde alle tariffe pubblicizzate né sono specificati costi aggiuntivi. Contattata la società viene chiarito che sono applicate 15 euro di costi di prenotazione che su un periodo lungo di sosta risultano “sostenibili” un po’ meno su brevi periodi in quanto il balzello incide più del costo della sosta. Chiediamo, quindi, alla Saba di rendere il più possibile trasparente la comunicazione ai clienti sul proprio sito e di avere una maggiore attenzione verso le fasce più deboli, in effetti 3 stalli per disabili su 266 senza servizi di assistenza da e per l’aerostazione ci pare davvero poco per uno scalo che si candida a ricoprire un ruolo sempre più strategico nei traffici aerei nazionali ed internazionali.

Comunicato stampa ADOC Brindisi
Condividi su
Partners