Ascolta Radio DARA

Ascolta RADIO DARA

Ultime News

Le Pagelle di Calcio Mercato

lunedì 3 aprile 2017
Le Pagelle di Calcio MercatoPescara-Milan 1-1

PESCARA

Fiorillo 7: cerca spesso di far ripartire l'azione con i piedi, rischiando anche. Non può nulla sul gol dell'1-1 ma nel secondo tempo salva il risultato.

Zampano 6,5
: spinge tanto a destra, tiene Ocampos

Bahebeck 5,5: lento e poco reattivo, il francese sembra ancora lontano dal ritmo partita anche se cerca di fare il suo.

All. Zeman 6,5: il suo Pescara parte bene e col piglio giusto, passa in vantaggio in modo fortunoso ma comunque meritato per quanto visto nella prima mezz'ora di gara. Nel secondo tempo la squadra continua a tenere il ritmo giusto e riesce a mantenere un pareggio insperato alla vigilia.

MILAN

Donnarumma 5: Il portierone rossonero torna tra gli umani per una partita, con un grave liscio che regala il vantaggio al Pescara.

Paletta 5: Non impeccabile in occasione dell'autogol, quando serve un pallone teso a Donnarumma. Un episodio che condiziona in maniera netta la sua gara, fatta di troppe imprecisioni.

Romagnoli 7: Giganteggia sia sul gioco aereo che quando cerca sistematicamente l'anticipo su Bahebeck. Sfortunato nel finale quando centra un palo con un ottimo stacco di testa.

​Ocampos 4,5: Cerca sempre la giocata anche quando non serve, mandando su tutte le furie Montella. Inconcludente, fallisce una grande occasione.


All.Montella 5: Il suo Milan si scioglie contro un avversario alla portata, complicando la rincorsa all'Europa League.


NAPOLI-JUVENTUS 1-1

NAPOLI

Albiol 5Sembra stordito quando Khedira gli passa come una freccia alle spalle, mentre lui segue Higuain, e si presenta davanti a Rafael in occasione del gol. Il suo errore in copertura è determinante sul risultato finale.

Hamsik 7 – Mertens gli fa una buona sponda al ventesimo, ma non riesce a impattare bene il pallone e non inquadra la porta. Poco dopo sbaglia nuovamente. Nella ripresa trova il varco giusto per battere Buffon. Dal 75’ Rog 6 – Ci prova con una conclusione dalla distanza, tentativo coraggioso.

All. Sarri 6,5 Solo due sorprese nella formazione titolare: Strinic preferito a Ghoulam nel ruolo di terzino destro e Rafael in porta al posto di Reina, costretto al forfait per problemi fisici. La fisionomia della squadra, però, resta quella di sempre. Dopo la rete di Khedira, i suoi cercano di costruire sulle corsie esterne e pressano con grande aggressività i portatori di palla juventini. Nella ripresa arriva il pari.


JUVENTUS

Khedira 7
Inventa un’azione straordinaria dopo sei minuti di gioco, lavorando una bella palla, chiedendo l’uno-due a Pjanic e battendo Rafael da due passi. Si rende protagonista più avanti su contropiede.

Mandzukic 5 In campo anche se non al meglio, causa un’infiammazione al ginocchio. Fa quello che può, cercando di dare il massimo contributo in copertura e cercando il passaggio in verticale ma questa volta non gli riesce.

All. Allegri 6Sceglie di rischiare Mandzukic e di potenziare la mediana, affidandosi alle energie fresche di Marchisio e alla fisicità di Lemina, con Pjanic a garantire l’appoggio a Higuain, in assenza di Dybala. Il 4-2-3-1 si legge 4-4-1-1 in fase di non possesso e la gestione della palla non è sempre perfetta. La rete di Khedira nei primi minuti facilita le cose, anche se non è contento quando i suoi abbassano troppo il baricentro. Nella ripresa il Napoli pareggia. Torna al 4-2-3-1 negli ultimi dieci minuti, buttando nella mischia Dybala.
Condividi su
Partners