Ascolta Radio DARA

Ascolta RADIO DARA

Ultime News

LICEO CLASSICO "BENEDETTO MARZOLLA", ELETTI I DUE RAPPRESENTANTI D'ISTITUTO! L'INTERVISTA ESCLUSIVA A GIULIO ARGENTIERI/ A CURA DI SAMUELE AVANTAGGIATO

venerdý 24 ottobre 2014
LICEO CLASSICO BRINDISI- Venerdì 24 ottobre 2014, ore 17:03: Giulio Argentieri e Roberta Carbone vengono proclamati rappresentanti d'istituto del Liceo Classico "Benedetto Marzolla" di Brindisi! Finisce l'era De Rosa-De Mola, parte l'asse Argentieri-Carbone. Gli esiti sono stati divulgati rapidamente, dopo una lunga analisi dei verbali, dalla scuola. Tante sono le idee in cantiere, e le iniziative in programma. Samuele Avantaggiato, giornalista e studente della IC, è riuscito a beccare Giulio Argentieri. Ecco le sue dichiarazioni, dopo il grande trionfo.

Ciao Giulio. Ti ringraziamo per aver accettato quest'intervista. Vorremmo chiederti: per quale motivo inizialmente hai deciso di candidarti?

"Amo davvero tanto la mia scuola e ho tanta voglia di migliorarla. In questi anni, anche aiutato dalla mia esperienza diretta, in quanto più volte rappresentante di classe, ho potuto constatare i problemi che affliggono la nostra scuola. Ho stilato quindi il mio programma pensando alle soluzioni di quelli principali, ma non dimenticando affatto gli altri. Vorrei riportare la scuola tra le prime nel nostro territorio e credo che ce la faremo"

Quali sono i punti principali del tuo programma?

"Il mio programma, come tutta la mia campagna, si basa innanzitutto su dei capisaldi quali: chiarezza, trasparenza, efficacia, organizzazione e disponibilità. I punti del mio programma, poi, sono:

- il miglioramento dell'apparato d'informazione della segreteria, attraverso un aiuto concreto della rappresentanza;

- riduzione della tempistica dettata dalla burocrazia per la risoluzione del problema dell'edilizia;

- miglioramento delle modalità di assemblea d'istituto attraverso l'utilizzo del forum, caratterizzato da una partecipazione attiva di tutti gli studenti mediante la discussione di tematiche attuali più vicine a noi studenti;

- attività extrascolastiche integrative pronte a colmare le nostre carenze in tema di economia e diritto;

- creazione di un progetto per il potenziamento delle nostre conoscenze logico-matematiche;

- miglioramento della democrazia all'interno dell'istituto anche attraverso la risoluzione degli errori presenti nella prassi del comitato studentesco;

- orientamenti universitario a partire dal primo anno del triennio"

Come sei riuscito a guadagnarti la fiducia di tutti? E' stato molto difficile?

"Sono sempre rimasto me stesso. Credo che la gente abbia letto in me la mia voglia di cambiare e migliorare la scuola, e la mia sincerità. Non ho proposto nulla di irrealizzabile e credo di aver fatto comprendere anche la mia voglia di collaborare, per un unico fine che è ovviamente il bene ed il meglio dell'istituto"

Hai trovato subito disponibilità e collaborazione, da parte dei tuoi compagni?

"Ancora siamo all'inizio, comunque credo che avendomi votato siano pronti a collaborare!"

Cosa condividi di Roberta Carbone? Bisogna affermare che c'è un gran divario tra voi due...


"Purtroppo non conosco bene il programma di Roberta, perché non ci siamo mai trovati a discutere. Non ho mai avuto la possibilità di ascoltarlo. Sono stati giorni frenetici!"

D'altro canto pensi che riuscirete a costruire qualcosa di concreto insieme?

"Assolutamente sì. Entrambi condividiamo un punto importante, ovvero vogliamo il meglio per il Marzolla. Faremo grandi cose"

Ci sono molte idee in cantiere. Quali potrebbero realizzarsi più facilmente?

"Il miglioramento delle assemblee, miglioramento della democrazia, l'attivazione dei progetti sull'economia, il diritto, e la logica-matematiche. Per il problema più importante ovvero l'edilizia, ci metteremo a tavolino con il consiglio d'istituto e determineremo tempi e modalità che subito vi esporremo in piena chiarezza e trasparenza"

Dopo l'analisi dei verbali e l'annuncio della vittoria, come sei rimasto? Entusiasta di tutto ciò?

"Aspettavo notizie da un amica che era rimasta a scuola. ma l'ha preceduta una mia compagna che si è congratulata con me per l'obiettivo raggiunto. Sono rimasto spiazzato dal messaggio e non ci credevo. La chiamata che aspettavo è arrivata ed ha reso ufficiale i festeggiamenti.
Sono davvero entusiasta della mia vittoria, bramavo questo ruolo e non deluderò le aspettative dei miei compagni"

Per concludere: da domani è un altro giorno! Sarà sicuramente l'inizio di una nuova era, per il Marzolla. Come si suol dire: "Barcolla, ma non MOLLA mai"!

"Il Marzolla non mollerà mai, ma diventerà sempre più forte. Denti stretti, forza e coraggio"

Samuele Avantaggiato
Condividi su
Partners