Ascolta Radio DARA

Ascolta RADIO DARA

Ultime News

Mini IMU e TARES Risposte del Ministero (fonte www tesoro.it)

Fonte
mercoledì 22 gennaio 2014
 Mini IMU e TARES  Risposte del Ministero (fonte www tesoro.it)CODICI TRIBUTI. Sì devono usare gli stessi codici tributo già esistenti. VERSAMENTI MINIMI Per i versamenti minimi valgono le regole ordinarie, vale a dire si applica l'art. 25 della legge n. 289 del 2002 che prevede l'importo minimo di 12 euro o il diverso importo previsto dal regolamento del comune. IMPORTO MINIMO Tale importo deve intendersi riferito all'imposta complessivamente dovuta con riferimento a tutti gli immobili situati nello stesso comune, come espressamente previsto dalle linee guida al regolamento IMU pubblicate sul sito del Dipartimento. MODELLO F24 a. Caselle acconto/saldo: vanno compilate e in tal caso occorre barrare la casella saldo? Occorre barrare solo la casella relativa al saldo. b. Casella Rateazione: va compilata e in tal caso come? (dovrà essere indicato 01/01?) Il campo "rateazione" deve essere compilato con il valore "0101" per i pagamenti eseguiti con il codice tributo 3912 (abitazione principale). Per gli altri pagamenti, il campo non deve essere compilato. c. Casella detrazione: va compilata pur essendo ininfluente ai fini del calcolo? La casella deve essere compilata e occorre indicare l’importo effettivo della detrazione 2013, che può essere stata aumentata dal comune, compresa la maggiorazione. d. Casella numero immobili: va compilata normalmente? La casella immobili deve essere regolarmente compilata. RENDITA CATASTALE Ai fini dell'individuazione della base imponibile relativa ai fabbricati iscritti in catasto, l'art. 13, comma 4 del D.L. n. 201 del 2011 prevede, espressamente, che per tali fabbricati "il valore è costituito da quello ottenuto applicando all'ammontare delle rendite risultanti in catasto, vigenti al 1° gennaio dell'anno di imposizione, rivalutate del 5 per cento ai sensi dell'articolo 3, comma 48, della legge 23 dicembre 1996, n. 662" i diversi moltiplicatori stabiliti dalla norma in commento. Dalla lettura della citata disposizione deriva, quindi, che per il calcolo della Mini IMU, dovuta per l'anno 2013, si dovrà tener conto delle rendite risultanti in catasto, vigenti al 1° gennaio 2013. Bollettino maggiorazione TARES Le norme prevedono all'art. 5, comma 4, del D. L. n. 102 del 2013, che il comune predispone e invia ai contribuenti il modello di pagamento della TARES e della maggiorazione standard pari a 0,30 euro per metro quadrato, riservata allo Stato. Nel caso in cui il comune non abbia inviato tali modelli di pagamento in tempo utile il contribuente che versa in ritardo non è soggetto a sanzione, poiché lo stesso art. 5 al comma 4-bis prevede che nel caso in cui il versamento del tributo relativo all'anno 2013 risulti insufficiente, non si applicano le sanzioni qualora il comune non abbia provveduto all'invio ai contribuenti dei modelli di pagamento precompilati. In ogni caso l'art. 10 dello Statuto dei diritti del contribuente (legge n. 212 del 2000) prevede al comma 2 che "Non sono irrogate sanzioni né richiesti interessi moratori al contribuente, qualora egli si sia conformato a indicazioni contenute in atti dell'amministrazione finanziaria, ancorché successivamente modificate dall'amministrazione medesima, o qualora il suo comportamento risulti posto in essere a seguito di fatti direttamente conseguenti a ritardi, omissioni od errori dell'amministrazione stessa".
Condividi su
Partners