Ascolta Radio DARA

Ascolta RADIO DARA

Ultime News

NIENTE DA FARE PER IL BRINDISI, CHE PORTA A CASA UN SOLO PUNTO CON LA GELBISON: TERMINA 2-2

domenica 19 gennaio 2014
NIENTE DA FARE PER IL BRINDISI, CHE PORTA A CASA UN SOLO PUNTO CON LA GELBISON: TERMINA 2-2Il Brindisi getta alle ortiche una buona opportunità, per salire al primo posto, nel match contro la Gelbison. Finisce con un risultato molto amaro, che giunge addirittura al 47' minuto, quando Aufiero sugli sviluppi di un calcio piazzato- tutto solo- infila Novembre. E' una vera e propria disfatta da parte della squadra di casa, che credeva in una quarta vittoria consecutiva. Si gioca dinanzi a circa 1000 spettatori di casa, decimati soprattutto dalle intense pioggie cadute quest'oggi a Brindisi. E' da sottolineare la presenza di varie scuole calcio locali, accompagnate dai propri dirigenti e dai propri tecnici, che si sono accomodati in tribuna. Per la cronaca, Ciullo applica il solito 4-3-3 formato da: Novembre tra i pali; Cacace, Vetrugno, Iaboni e Liotti in difesa; linea mediana composta da Troiano, Favia e Pollidori, mentre il terminale offensivo è dettato da Gambino, Fella e Pellecchia. La Gelbison risponde con: Carotenuto, Magliocca, Santonicola, Tricarico, Camorani, Giordano, Monzo, Aufiero, Grimaudo, Tedesco e Trimarco. Passiamo alla cronaca. Al 6' botta di Gambino, che si spegne di poco al lato. Al 8' minuto il Brindisi passa: Pollidori lancia con un lob Gambino, che indisturbato infila Carotenuto. Passano 23 giri di lancette e i cilentani si propongono per la prima volta in avanti con Trimarco, che con un fendente impegna l'estremo bianco-azzurro. Al 25' il Brindisi potrebbe raddoppiare: Fella crossa al centro verso Gambino, che sovrasta letteralmente l'intera difesa cilentana, colpendo in pieno la traversa. Al 32' Pellecchia con un tiro dalla distanza, impensierisce l'estremo rosso-blu, bravo nella circostanza a rifugiarsi in corner. Nella ripresa la musica cambia, infatti al 20' la Gelbison riesce a pervenire al pareggio. Dopo vari tentativi sfortunati in area, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Tricarico sbroglia il bandolo della matassa confezionando un vero e proprio gol da "cineteca". Il Brindisi non resta a guardare, e al 26' trova il nuovo sorpasso. Fella su traversone dalla sinistra, riesce ad incunearsi in area, griffando meritatamente il gol del 2-1. Al 34' la compagine campana si rende pericolosa con un diagonale dalla sinistra, che termina sul fondo. 9 minuti dopo, ennesimo brivido per i bianco-azzurri. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Aufiero sotto porta non riesce a sorprendere Novembre. Ma quando mai te l'aspetti, arriva la doccia fredda per il Brindisi. L'arbitro in piena Zona Cesarini fischia un calcio piazzato, alquanto dubbio, all'altezza della trequarti di campo per la Gelbison. Batte un giocatore campano, che trova tutto solo Aufiero, bravo ad insaccare in rete. Un gol incredibile che strozza in gola, l'urlo della vittoria per i brindisini. La squadra di mister Totò Ciullo, non dovrà assolutamente fare drammi, perché domenica prossima è atteso un match importantissimo contro il Matera di mister Cosco, che quest'oggi ha espugnato il "Liguori" di Torre del Greco per 0-1.

Samuele Avantaggiato
Condividi su
Partners