Ascolta Radio DARA

Ascolta RADIO DARA

Ultime News

Tennis, Internazionale Under 14: trionfano gli italiani Pedone e Minighini

lunedì 7 maggio 2018
Tennis, Internazionale Under 14: trionfano gli italiani Pedone e MinighiniÈ festa per gli italiani di Palermo e Roma, vincitori del torneo di singolare dell’Internazionale Under 14 giunto a conclusione sui campi del Circolo Tennis Brindisi. Si sono disputate, sabato 5 maggio, le finali maschile e femminile della prestigiosa competizione targata «Tennis Europe».
Due i match giocati che hanno catturato l’attenzione di una nutrita presenza di pubblico sugli spalti per uno spettacolo di tennis avvincente ed entusiasmante fino all’ultima palla.

Nel singolare femminile: Fabrizia Cambria (Italia, Messina) è stata sconfitta nel derby siciliano da Giorgia Pedone (Italia, Palermo, testa di serie numero 3) 6-1/6-1.
«Ho giocato bene sin dal primo punto – ha affermato nel post partita Pedone – tenendo sempre il controllo del match. Ho trovato la carica giusta, arrivando a mettere in campo i miei colpi migliori. Sono molto felice di questa vittoria che stasera (ieri sera per chi legge, ndr) festeggerò con il mio Maestro».

Nel singolare maschile: Daniele Minighini (Italia, Roma, testa di serie numero 1), vincitore del doppio maschile in coppia con Baldisserri, ha battuto Niccolò Dessì (Italia, Quartu Sant’Elena) 3-6/6-3/6-4.
«È stata una finale molto combattuta – ha affermato nel post partita Minighini -, devo fare i complimenti a Niccolò Dessì che ha giocato molto bene soprattutto nel primo set che ha vinto senza mai sbagliare. Non ho mai smesso di lottare, neppure quando ero sotto. Sono stato bravo a rimontare e sono molto contento di aver giocato un buon tennis».

A seguire, come di consueto, si è svolta la cerimonia di premiazione cui oltre ai consiglieri del Circolo, al direttore sportivo, Carlo Faccini, hanno partecipato Oronzo Pennetta, delegato provinciale del Coni di Brindisi e Isidoro Alvisi, consigliere nazionale della FIT.

«Prima di iniziare porto i saluti del presidente Argentieri, assente per inderogabili impegni di lavoro. Sono stati otto giorni bellissimi – ha affermato Carlo Faccini - . Il Circolo pullulava di ragazzi che scorrazzavano da una parte e dall’altra, sempre alla ricerca di un campo per giocare. Ed ecco perché, ormai da anni, sosteniamo questo torneo e continueremo a farlo. Per aiutare tanti giovani atleti che, impegnati nel tennis ad alti livelli, riescono comunque a portare allegria, dimostrando tanta passione per questo sport difficile e complicato. Ci aspettavamo di vedere qualcosa in più nella finale femminile portata a casa da Giorgia (Pedone) troppo velocemente contro Fabrizia (Cambria) che evidentemente non era in giornata e può succedere. Molto bella, invece, quella maschile combattuta fino alla fine. Insomma, siamo soddisfatti di come è andata, arrivederci al prossimo anno».

«È sempre un piacere per me tornare in questo Circolo – ha aggiunto Isidoro Alvisi – che, sin dai tempi di Flavia Pennetta, fa della attività giovanile il suo emblema. Complimenti ai vincitori Pedone e Minighini. Questo è un torneo che la federazione europea destina da diversi anni e noi, come comitato regionale pugliese e come Federazione Italiana Tennis, abbiamo il compito di mantenerlo qui perché è importante che nel club di Brindisi si continui in una attività che, oltre ad essere il fiore all’occhiello nel tennis pugliese, lo è stato per tanti anni a livello nazionale».

«Siamo alla fine di un torneo – ha concluso Oronzo Pennetta - che negli anni è sempre più interessante. Al di là di chi ha vinto e chi ha perso, ho avuto modo di incontrare tutti ragazzi di talento che, accompagnati dai genitori e dai Maestri, si allenano e ci credono. I miei complimenti al Circolo, al direttore sportivo e a tutti i consiglieri per la buona riuscita dell’iniziativa».
 
Condividi su
Partners