Ascolta Radio DARA

Ascolta RADIO DARA

Ultime News

Tennis serie D1: nuovo anticipo di gara per il CT Brindisi in trasferta ad Ostuni

venerdì 26 maggio 2017
Tennis serie D1: nuovo anticipo di gara per il CT Brindisi in trasferta ad OstuniDa Brindisi verso la Città Bianca per un salto in avanti che riporti al successo dopo il pareggio in casa contro la Polisportiva Giannoccaro di Monopoli (lo scorso 14 maggio nell’anticipo della terza giornata). I ragazzi del Circolo Tennis Brindisi si preparano a scendere in campo per la quarta giornata del Campionato Regionale a Squadre di Serie D1 Maschile che, in programma il 28 maggio prossimo, è stata anticipata (su richiesta dei brindisini e in accordo con gli avversari) a domani, sabato 27 maggio, a partire dalle ore 15.
I biancazzurri affronteranno in trasferta i padroni di casa del Circolo Tennis Ostuni che, con un pareggio e una vittoria su due gare disputate (in trasferta contro il C.T. Galatina e in casa contro il C.T. Calimera), contano tre punti attualmente in classifica.
Brindisi scenderà in campo con Giuseppe Pinto (cat. 3.3), Piero Cerasino (cat. 3.4), Mattia Ciarloni (cat. 4.1), Cristian Cai (cat. 3.4) Gianluca Alparone (capitano, cat. 4.2).
Ostuni potrà contare su Ignazio Pinto (cat. 3.5), Raffaele Casale (cat. 3.5), Fabio Maglionico (cat. 3.5), Giuseppe Carlucci (cat. 3.5), Cosimo Suma (cat. 4.1), Giovanni Flumini (cat. 4.3), Domenico Danese (cat. 4.3), Giovanni Saponaro (cat. 4.5).
“È una gara questa contro Ostuni – afferma Piero Cerasino, giocatore del C.T. Brindisi – importante, ma che non ci spaventa. Sarà uno scontro abbastanza equilibrato dal momento che loro sono una squadra al nostro livello, che come noi conta attualmente tre punti stagionali. Molto dipenderà dalla forma fisica e dagli schieramenti in campo, che loro, devo dire, possono gestire meglio avendo più giocatori con la stessa classifica. Dopo il pareggio contro Monopoli il nostro obiettivo è sicuramente tornare alla vittoria, fondamentale per una buona posizione in classifica. Certo, tra il dire e il fare, c’è che dovremo impegnarci tanto visto che giocare in trasferta non è come giocare in casa. Vedremo”.
Condividi su
Partners